Trofeo Città di Brescia con la carica dei 200

I Bresciani cercano un successo che manca da tre anni ma è sfida con ben 45 stranieri

La carica dei duecento nel salotto buono di Brescia.Scatta questa sera intorno alle 20.15,quando il sole sta per tramontare la tredicesima edizione de Trofeo Città di Brescia, la vicenda ciclistica internazionale riservata ai dilettanti under 23 ed elite che è tra le più prestigiose notturne al mondo. Al via sono anunciati come sempre circa duecento corridori, tra i quali ventiquattro con targa bresciana, alla ricerca del successo che manca da tre anni.

A inseguire il successo tre anni dopo la vittoria di Robero Ferrari (traguardo posto in via San Apollonio davanti al Master Hotel) nel 2006, alcuni giovani speranze che hanno già dato prova della loro qualità. Bresciabici punta soprattutto su Nicola Ruffoni e Andrea Palini della Gavardo-Tecmor, unitamente a Sonny Colbrelli in maglia Zalf Flor Desire e Omar Lombardi della Lucchini-Unidelta-Arvedi.

 

In quattro hanno già vinto sei corse quest'anno, a riprova delle loro indubbie qualità. Per affermarsi dovranno però fare i conti con un lotto di avversari di grande spessore e quindi da prendere con le pinze. Ma il Città di Brescia sembra fatto apposta per in nostri quattro moschettieri adusi ad andare all'attacco senza troppi calcoli: tatica che qualche volta ha premiato i coraggiosi di giornata. Oltre a loro saranno in corsa per i colori bresciani Marco e Claudio Zanotti, Nicola Roletti, Nicola Belleri, Roberto Bignotti, Olekxy Chally, Michele Foppoli, Giacomo Calzoni, Michele Nodari, Franco Bettoni, Roberto Berta, Vincenzo Bernardelli, Enrico Venturini, Daniele Bettinsoli, Patrick Facchini, Stiven Fanelli, Renzo Zaneli, Lorenzo Lancini, Paolo Denti, Federico Savasi.

Gli avversari della nostra folta pattuglia sono numerosi e di qualità. Difficile individuare i nomi dei palpabili alla vittoria perchè sono davvero tanti e sarebbe praticamente impossibile azzeccare il pronostico. Anche se Boschi, Montanari, Pichetta, Cesarotto, i gemelli Gatti, Tedeschi, Tronchin, Incardona, Lanzani, Gobbi, Menapae, Peruffo, Ratto, Pirazzi, Balloni, Guardini, Favilli, Castelnovo insieme alle formazioni straniere dovrebbero rappresentare il gruppetto dei più seri candidati al successo. Il condizionale però è d'obbligo perchè il cast dei partecipanti è ricco come non mai. Gli stranieri saranno ben 45 in rappresentanza di Russia(dieci atleti), Svizzera(due), Colombia(uno), Nuova Zelanda (uno), Ukraina(dieci), Austria(cinque), Moldavia(uno), Argentina(sette),Slovenia(8). Internazionalità assicurata fin dalla partenza a qualificare una corsa unica.

Per la seconda volta consecutiva la corsa si effettuerà su un circuito che misura 9,300 chilometri da ripetere 15 volte per completare i 139,500chilometri. Con gli striscioni di partenza e arrivo posti come nel 2008 in Castello, vicino allo "Chalet". Il percorso interesserà piazzale Arnaldo, via Spalti San Marco, viale Vittorio Emanuele, via Dei Mille, via Calatafimi, via Lupi di Toscana, via Pastrengo, via Vittorio Veneto, via Salvo d'Acquisto, via Fausto Gamba, via San Donino, via Guido Zadei, piazzale Corvi, via Bartolomeo Gualla, via Crocifissa di Rosa, via Cesare Lombroso, via Pusterla, via del Castelli.L'arrivo è previsto per le ore 23.30.