Il vincitore: "Subito in fuga, scelta giusta"

Partendo all'attacco la Trevigiani Dynamon Bottoli ha guastato i piani degli avversari


Guglielmo Bottarelli

BRESCIA Manuele Boaro da S. Zeno di Ezzelino è il nuovo "re della notte". "È un periodo che pedalo con grande facilità anche se ho vinto poco. Questa è la mia prima vittoria stagionale, dopo un secondo posto ottenuto nella Coppa della Pace. Sul percorso Marco Milesi il mio direttore sportivo mi ha continuamente incitato. La scelta di partire subito in fuga è stata giusta. Abbiamo scombinato i piani a tanti avversari". Le porta davvero bene il Colle Cidneo. "È vero. Su questo traguardo quando ero juniores ho vinto la cronometro in una tappa della 3Tre Ciclistica Bresciana". Dopo Favilli al terzo posto Federico Rocchetti neo campione italiano degli Under 23. "Credo di avere onorato nel migliore dei modi la maglia tricolore". Il migliore dei bresciani è stato Marco Zanotti della Delio Gallino Inox giunto sedicesimo. Chi non ha avuto voglia di parlare dopo il traguardo è stato Omar Lombardi. Atteso, forse troppo, l'atleta di Ghedi ha cercato di recuperare nel finale, ma per lui è stata una serata di fatica dovendo continuamente inseguire i battistrada. La serata era iniziata carica di tensione non solo per le nubi che stazionavano minacciose sulla Valtrompia. Passeggiando fra le ammiraglie e parlando con i corridori si capiva bene che gli screzi, i dispetti, i trabocchetti accumulati negli ultimi appuntamenti ciclistici avrebbero dato vita ad un Trofeo Città di Brescia ad un alto contenuto tecnico. Fra gli sportivi Alberto Lucchini che con il cugino Imerio è alla testa della Lucchini Maniva Ski. "Ci terrei a fare bella figura in questa corsa soprattutto per i ragazzi. È un modo convincente per rispondere ai tanti pettegolezzi sul loro conto". E dire che prima della partenza Fermo Fiori presidentissimo della società organizzatrice aveva fatto un'azione da libro Cuore. Una studentessa universitaria in mattinata aveva parcheggiato la propria autovettura nelle vicinanze del Castello impossibilitata a farlo negli appositi spazi in quanto gli addetti stavano montando delle impalcature. Al ritorno l'amara sorpresa. I vigili urbani avevano prelevato la macchina ed elevato la multa. Fermo Fiori ha fatto accompagnare la giovane e ha pagato la multa. Nobile gesto che gli fa onore. Una ultima notizia della serata. La Commissione Tecnica della Federazione ha annullato, al fine di garantire una maggiore sicurezza a tutti gli atleti ed alla carovana, la cronometro individuale Concesio - Madonna della Stella inserita come semitappa nel Brixia Tour in programma dal 21 al 25 luglio. Restano confermate le altre tappe e la cronometro a squadre.